VISITE GUIDATE - GUIDE TURISTICHE

 

GENOVA, PORTOFINO, VISITE GUIDATE E GUIDE TURISTICHE PROVINCIA DI GENOVA

 

Escursioni guidate nel Genovese

VISITA GUIDATA DI GENOVA GUIDE TURISTICHE, CENTRO STORICO

La visita guidata di Genova prevede un percorso con guida turistica nel centro storico e una escursione in pullman per avere una visione di insieme di Genova e dei quartieri realizzati tra XIX e XX secolo. Il centro storico di Genova è uno tra i più grandi d'Europa con un dedalo di piazzette e di stretti vicoli, i "caruggi". Simbolo di Genova è la Lanterna (alta 117 m) antico faro del porto. A bordo del pullman giro della città di Genova. Il porto antico, la Lanterna, il quartiere Fiera, Porta Soprana e la casa di Colombo, Piazza della Vittoria con l’arco monumentale e la scenografica scalinata milite ignoto ( aiuole raffiguranti le tre caravelle di Colombo). Si attraverseranno quartieri borghesi di Genova(‘800 e ‘900): Carignano, l’elegante Via XX Settembre, il ponte Monumentale, Piazza Corvetto. Il belvedere di Castelletto (nelle giornate limpide la vista abbraccia la Riviera di Levante , la Corsica, la Riviera di Ponente fino all'imperiese, le Alpi Marittime al confine francese).

Tra stretti carruggi e vie nobiliari, si schiudono ambienti raccolti, come piazza S. Matteo, e magnifici monumenti, come la Cattedrale di San Lorenzo, Palazzo Ducale (antica sede del governo della Repubblica di Genova), le maestose Torri di Porta Soprana (1155). Le Strade Nuove e il Sistema dei Palazzi dei Rolli, inseriti nel Patrimonio dell’Umanità UNESCO, formano un contesto urbano composto principalmente dalle "Strade Nuove" (via Garibaldi e via Balbi), realizzate dalle maggiori famiglie della nobiltà genovese. I palazzi raccontano i fasti dei D’Oria, dei Pallavicino, dei Grimaldi, degli Spinola …).

 

Escursioni guidate nel Genovese

VISITE GUIDATE AI MUSEI DI GENOVA - GUIDE TURISTICHE

La rete museale genovese vanta le gallerie di Palazzo Bianco, Palazzo Rosso (che conserva una splendida collezione delle maggiori opere del Seicento ligure) e Palazzo Grimaldi - D'Oria - Tursi (I Musei di Strada Nuova - tra le opere esposte: capolavori di Rubens e Van Dyck , Caravaggio, B. Strzozzi, Veronese, Tintoretto, splendide collezioni di ceramica, il violino di Paganini...). Palazzo Reale (‘600-‘700): prestigiosa residenza dei Balbi e dei Durazzo passata ai Savoia nell’Ottocento. Le visite guidate a Palazzo Reale consentiranno di scoprire i saloni di rappresentanza, gli ambienti di vita quotidiana, la sala del trono e la celeberrima galleria degli specchi. Palazzo del Principe (antica dimora di Andrea Doria), Palazzo Ducale (sede di espossizioni e mostre temporanee). Galleria Nazionale di Palazzo Spinola. Laboratori didattici per le scuole elementari, medie e superiori presso i Musei di Genova.

 

Escursioni guidate nel Genovese

PORTOFINO VISITE GUIDATE GUIDE TURISTICHE

Portofino (Genova) è considerato all'unanimità uno dei più caratteristici e pittoreschi borghi marinari del mondo. La visita guidata di Portofino consentirà di scoprire le tradizioni e le bellezze del borgo, la chiesa di S. Giorgio, la Parrocchia di S. Martino, il Castel Brown sede di mostre temporanee ed il suo suo fantastico parco, i sentieri che risalgono le alture del borgo, ragiungono la panoramica punta del faro, o suggestive calette. Arrivando a Portofino con il battello si ha un 'emozione unica.

Meravigliosi sentieri (o in alternativa: un piacevole percorso in battello nell'Area Marina Protetta di Portofino) uniscono Camogli a Portofino e Santa Margherita Ligure. Incastonata nel promontorio di Portofino c'è la suggestiva baia di S. Fruttuoso, che ospita un'Abbazia millenaria. Sul fondale marino spalanca le braccia il Cristo degli Abissi, statua bronzea realizzata fondendo medaglie ed elementi navali. Guide turistiche ed ambientali abilitate nelle principali lingue europee consentono di scoprire le bellezze naturali, paessaggistiche e storiche di Portofino e del celebre Parco Naturale del Monte di Portofino. Portofino ed il suo Parco si pongono dunque tra le principali località turistiche italiane, meta anche di viaggi di istruzione e gite scolastiche; numerose le attività didattiche e i laboratori didattici condotti nell'ambiente naturale del Parco.

 

Escursioni guidate nel Genovese

CAMOGLI E SANTA MARGHERITA VISITA GUIDATA GUIDE TURISTICHE

La visita guidata di Camógli (Genova) ( la Città dei Mille Bianchi Velieri) consente di scoprire un tipico borgo marinaro ligure, noto per il piccolo porto e per le altissime case dipinte a colori vivaci sul lungomare. I colori servivano ai marinai camogliesi per riconoscere più facilmente la propria casa . La maggior parte degli edifici del centro storico sono stati edificati con un susseguirsi di aggiunte e modifiche nel corso dei secoli. Una tradizione curiosa dice che Camogli derivi il nome da “casa delle mogli” (... in attesa dei mariti pescatori e marinai).

 

SANREMO, DOLCEACQUA, CERVO, TRIORA, VISITE GUIDATE E GUIDE TURISTICHE PROVINCIA DI IMPERIA

 

Escursioni guidate nell'Imperiese

CERVO VISITE GUIDATE GUIDE TURISTICHE

Cervo, come un’ostrica sullo scoglio, è un labirinto di terrazze, archi, scalinate, case medioevali e palazzotti barocchi, aggrappati alla roccia di fronte al mare; un varietà di scorci inimitabili fanno la delizia di pittori e fotografi. La visita guidata consentirà di scoprire la magnifica Parrocchiale di Cervo, uno dei maggiori monumenti barocchi del ponente ligure, nota come la Chiesa dei “corallini”; questo era il soprannome dei marinai cervesi che per secoli si spinsero fino alla Sardegna, alla Tunisia e alle Baleari per pescare il corallo.

 

Escursioni guidate nell'Imperiese

DOLCEACQUA VISITE GUIDATE GUIDE TURISTICHE

Un’immagine tra le più caratteristiche dell'entroterra ligure è lo scorcio panoramico di Dolceacqua con il Ponte Vecchio, ad un solo arco di 33 metri di luce, definito dal pittore impressionista Claude Monet un “gioiello di leggerezza”. Feudo dei Conti di Ventimiglia, Dolceacqua fu acquistata nel sec XIII da Oberto Doria. Oppressa dalle lotte tra Guelfi e Ghibellini e dalle rivalità tra i Doria ed i Grimaldi di Monaco, nel 1524 Dolceacqua entrò sotto la protezione dei Savoia. Le ripide stradine affiancate da alte case attraversano ponticelli sotto ai quali gorgoglia il Nervia, e passano sotto lunghe volte, i tipici "chibi" (da ciibu, scuro) dove i raggi del sole stentano a scaldare gli antichi muri. La guida turistica ci condurrà a gustare la michetta, un dolce tipico che ricorda la fine dello jus primae noctis preteso dal tiranno Imperiale Doria nei confronti delle giovani spose, cancellato nel 1364 da una sollevazione popolare.

 

APRICALE PIGNA VISITE GUIDATE GUIDA TURISTICA

La felice posizione di Apricale è all'origine del nome, che deriva da apricus, esposto al sole. Lo straordinario colpo d'occhio che se ne gode salendo dal fondovalle è unico nel pur ricco campionario dei "Villaggi di pietra" della Liguria intemelia. "Apricale appare, da lontana, come una rosa di pietra – scrive Nino Orengo –, immersa nel verde argentato degli ulivi. Ma entrando invece, da una delle sue tre porte, sembra di percorrere il guscio di una chiocciola, fra carugi e portici che sanno d'antico, di vecchie botteghe, stalle, cantine, lavatoi”.

 

SEBORGA VISITE GUIDATE GUIDE TURISTICHE

Seborga vanta la Bandiera Arancione dal Touring Club Italiano. La guida turistica vi farà rivivere le vicende del borgo, dove, a partire dagli anni cinquanta, si rivendica l'indipendenza dalla Repubblica Italiana, in virtù di un presunto antico status di Principato , ritenendo non valida l'annessione al regno di Sardegna.

 

Escursioni guidate nell'Imperiese

TRIORA E TAGGIA VISITE GUIDATE GUIDE TURISTICHE

Isolata su uno sperone roccioso, Triora fu feudo dei conti di Ventimiglia, e poi a lungo fortezza inespugnabile della repubblica di Genova, a guardia dei confini liguri. Quale scenografia migliore dei suoi tortuosi ed oscuri carruggi poteva prestarsi alla folle realtà della caccia alle streghe? A scatenarla, nel 1587, fu probabilmente una carestia, unita a fenomeni di allucinazione collettiva dovute a cibo avariato. Presso l’abitato di Triora vi è un sinistro casolare, detto la cabotina: qui si sarebbero date convegno le streghe per dar vita a sabba e malefici.

La visita guidata di Taggia consentirà di scoprire il centro storico di questo antico borgo ligure, con rilevanti architteture civili e religiose ( tra esse il Santuario della Madonna Miracolosa e basilica dei Santi Giacomo e Filippo, risalente al 1675-1681).

 

IMPERIA VISITE GUIDATE GUIDE TURISTICHE

Guide turistiche abilitate conducono visite guidate ad Imperia e nelle località della sua provincia. Il capoluogo, Imperia, nasce dalla fusione di due borghi preesistenti, Oneglia e Porto Maurizio. Le visite guidate possono iniziare a Porto Maurizio, sita a ponente del torrente Impero. Il quartiere sorge su un promontorio affacciato sul mare. La maestosa Basilica di S. Maurizio (1781 - 1838) costituisce il massimo esempio di architettura religiosa in stile neoclassico del Ponente ligure. A destra del Duomo, accanto alla statua di S. Leonardo da Porto Maurizio, la visita guidata conduce nel "Parasio". E' un quartiere pittoresco, contraddistinto da piccole creuze, piazzette acciottolate (risseau), caruggi, palazzi storici. Da qui la guida turistica conduce alla piazza Chiesa vecchia, con i resti della quattrocentesca chiesa di S. Maurizio e vasto panorama. Le armoniose Logge di S. Chiara, costruite sulle mura cinquecentesche , dominano l' ampio tratto di mare sottostante.

 

Escursioni guidate nell'Imperiese

SANREMO VISITE GUIDATE GUIDE TURISTICHE

Sanremo non è solo la capitale della Riviera dei Fiori, la città del Festival, del Casinò e della “Classicissima”. E’ innanzitutto un antico borgo medievale che visse per secoli legato al mare, la Pigna. “Sanremo continua a saltar fuori nei miei libri, nei più vari scorci e prospettive, soprattutto vista dall'alto, ed è soprattutto presente in molte delle Città invisibili”: così disse Italo Calvino – che trascorse la sua infanzia a Sanremo – durante un'intervista.

Il piano nobile dello splendido palazzo Borea d'Olmo, nel centro di San Remo, ospita il Civico Museo di Sanremo, diviso in tre sezioni: museo archeologico, pinacoteca, museo storico. Oltre alle esposizioni, meritano attenzione le volte affrescate e i dipinti tardosecenteschi di Giovanni Battista Merano(1632-1698). Laboratori didattici per scuole in viaggio di istruzione.

 

CINQUE TERRE

 

Escursioni guidate nelle Cinque Terre

IL PARCO NAZIONALE DELLE CINQUE TERRE. MONTEROSSO ERNAZZA CORNIGLIA MANAROLA RIMAGGORE LA PROVINCIA DELLA SPEZIA

«Tra Lerice e Turbia, la più deserta / la più rotta ruina è una scala / verso di quella, agevole e aperta » (Dante Alighieri, Divina Commedia, Purg. III,49-51). Aggrappati alla roccia, annidati in strette valli, tra baie, anfratti ed incantevoli spiaggette, si schiudono alla vista Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso al mare. Questi cinque piccoli borghi marinari (il nome di “terra” nel medioevo indicava un paese) si trovano incastonati in uno dei più suggestivi tratti di costa italiani. Siamo nel cuore del Parco nazionale delle Cinque Terre, un paesaggio dove la natura selvaggia è stata “addomesticata” dall'uomo che nei secoli ha creato terrazzamenti destinati a coltura (le fasce).

Dal 1997 le Cinque Terre fanno parte del patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Punto di partenza ideale per raggiungere le Cinque Terre è La Spezia: regolari servizi marittimi o frequenti collegamenti ferroviari consentono l'accesso a Riomaggiore. Da qui si raggiunge agevolmente a piedi Manarola, tramite la Via dell’Amore, un sentiero scavato nella roccia tra i più celebri d'Italia. L'itinerario di visita al Parco delle Cinque Terre puó svolgersi alternando sentieri a tratti in battello o in ferrovia. L'isola Palmaria, Lerici, Portovenere, sono graziose mete per altre escursioni nel Golfo dei Poeti.

 

Escursioni guidate nelle Cinque Terre

PORTOVENERE VISITE GUIDATE GUIDE TURISTICHE

Porto Venere sorge all'estremità di una penisola,che costituisce la sponda occidentale del golfo della Spezia ( o golfo dei Poeti). Il nome del borgo pare derivi da un tempio dedicato alla dea Venere Ericina; secondo un aleggenda la dea sarebbe nata dalla spuma del mare sotto il faraglione su cui sorge la chiesa di San Pietro. La visita guidata condurrà alla scoperta del centro storico, con la celebre palazzata di alte e strette case, che riflettono i lori colori nello specchio d'acqua antistante. La guida turistica potrà condurre al Castello Doria, da cui si gode un magnifico panorama sul Golfo dei Poeti , in direzione di Lerici e San Terenzo.

Tra i luoghi naturali del territorio di Porto Venere celebri sono le grotte marine Byron (cala dell'Arpaia), e Azzurra (semi sommersa). La grotta Byron trae il nome dal poeta inglese George Byron che in questo luogo trasse ispirazione per alcune opere letterarie.

Di fronte a Portovenere vi sono tre piccole isole: la Palmaria, il Tino (Abbazia di San Venerio) e il Tinetto; solo l'isola Palmaria, separata da Porto Venere da uno stretto braccio di mare, è in parte abitata.

 

COSTA AZZURRA

 

Escursioni guidate in Costa Azzurra

MONACO E MONTE CARLO

Escursione al Principato di Monaco, con visita della città vecchia, dei giardini Saint-Martin, della Cattedrale con le tombe degli antenati del casato Grimaldi; suggestiva la cerimonia del cambio della guardia alle 11,55. Interessanti le visite del Museo Oceanografico ed Acquario, o delle sale di rappresentanza del Palazzo dei Grimaldi (da maggio ad ottobre). Lungo il percorso del gran Premio di Formula 1 da Monaco verrà raggiunto Montecarlo, con il celebre Casinò, l'elegante Cafè de Paris, l'atmosfera mondana degli eleganti negozi con grandi firme dell'alta moda e della gioielleria. Attraverso un percorso costiero dall'impareggiabile vista panoramica, si può raggiungere Eze; ai piedi di questo borgo medievale, un vero "nido di aquile", vi è la celebre Profumeria Fragonard, dove è possibile partecipare a visite guidate gratuite.

 

Escursioni guidate in Costa Azzurra

NIZZA, COSTA AZZURRA

La regione amministrativa Provenza-Alpi-Costa Azzurra gode di un ottimo clima per la felice posizione fra le Alpi Marittime e il mar Mediterraneo. La regione è da sempre votata al turismo: Cannes, Antibes, Nizza, Mentone, Monaco furono centri di soggiorno invernale, frequentati dall'aristocrazia e dalla borghesia europea. La Contea di Nizza appartenne al Regno di Sardegna fino al 1860, quindi fu ceduta alla Francia da Cavour; da allora fu favorita una progressiva diffusione della lingua francese. A Nizza motivi di interesse sono la città vecchia, con le facciate dipinte a trompe l'oeil, gli edifici medioevali e barocchi, la chiesa russa, la Promenade des Anglais, l'acropoli e il quartiere di Cimiez, con i ruderi romani. Vicino alle Ponchettes è bello perdersi tra le bancarelle dell' animatissimo e colorato mercatino.

Poco distante da Nizza, Saint-Paul-de-Vences sorge su uno scosceso versante montano ed è una popolare meta turistica, scelta in passato da artisti e pittori come Amedeo Modigliani e Pierre Bonnard. Mentone è una città tranquilla e accogliente, nota per le coltivazioni di limoni: ogni anno la Festa del Limone a Menton è uno spettacolare giro del mondo fatto d' agrumi.

 

GUIDE LIGURIA: 339-4402668

guideliguria@libero.it

http://digilander.libero.it/guideliguria

 

VISITE GUIDATE NEL FINALESE SU PRENOTAZIONE

 

Escursioni guidate nel Finalese

FINALE LIGURE, UN GIARDINO DI PIETRA

Finalborgo è entrato da qualche anno nel novero dei “Borghi più belli d’Italia”. Stretti nell’abbraccio delle mura quattrocentesche, i suoi palazzi, le sue chiese, i rinascimentali Chiostri di Santa Caterina lo rendono uno dei centri storici meglio conservati del savonese. Lo dominano dall’alto Castel San Giovanni e i resti di Castel Gavone, con l’imponente torre dei Diamanti. Tra i gioielli di Finalborgo scopriremo: la tovaglia eucaristica a trompe-l’oeil in marmo conservata in S. Biagio e il Teatro Aycardi (1806), un’autentica “bomboniera” con tre ordini di palchi quasi in miniatura.

 

Escursioni guidate nel Finalese

NOLI: TRA CARUGGI MEDIEVALI, GLI ULTIMI PESCATORI

Ricordata da Dante nel IV canto del Purgatorio (“Vassi in San Leo e discendesi in Noli…”) come luogo aspro e di non facile accesso, Noli era, ancora fino all’Ottocento, raggiungibile solo in barca o scendendo per ripidi sentieri. Dall’alto del Monte Ursino svettano le grandiose rovine del Castello. Il centro storico, caratterizzato dalle torri comunali, conserva, in alcuni quartieri, quasi intatto il suo antico volto. Sulla spiaggia, tra reti e barche, i pescatori di Noli serbano i segreti del loro lavoro e della vita del mare. Curiosità e tradizioni: I guai combinati ai pescatori nolesi dalle murene e … dagli squali! - Antichi curiosi metodi della pesca dei polpi… U mâ u l’a u numme cun le”: le insidie della vita del mare raccontate dai modellini marinari (ex-voto) appesi alle volte dell’Oratorio di sant’Anna. I camalli e le processioni dei cristezanti.

 

Escursioni guidate nel Finalese

VARIGOTTI… UN COVO DI SARACENI?

Tra le suggestive case dei pescatori affacciate sulla spiaggia inizia un sentiero che, salendo tra le “fasce” e la macchia mediterranea, raggiunge l’antica e silenziosa chiesa di S. Lorenzo. Alta su uno sperone roccioso a dominio della baia dei Saraceni, San Lorenzo ricorda la lirica “Sere di Liguria”, dove Vincenzo Cardarelli paragona le nostre chiese a “navi che stanno per salpare”. Tutto attorno, uno strapiombo vertiginoso di candide rocce, che si tingono di rosa alla luce del tramonto.

 

Escursioni guidate nel Finalese

BORGIO VEREZZI E LE GROTTE DI VALDEMINO

Giochi d'acqua e calcare hanno creato un labirinto sotterraneo; le grotte di Borgio vantano di essere le più colorate d'Italia: bianco, giallo, rosso, in mille diverse sfumature, si specchiano nelle acque dei numerosi laghetti interni. Usciti dalle grotte, il sentiero natura ci conduce attraverso la macchia mediterranea alla frazione di Verezzi sulla collina, recentemente accolta nel novero dei " Borghi piú belli d'Italia", nonché sede di un rinomato festival teatrale.

 

VISITE GUIDATE GRATUITE NEL FINALESE E NEL SAVONESE

Il Comune di Finale Ligure e l’Associazione Alberghi e Turismo offrono un calendario di visite gratuite gratuite a Finalborgo e Finalmarina.

 

Escursioni guidate nel Finalese

FINALBORGO

Tutti i Mercoledì ore 16,00. (in estate alle ore 21) ritrovo in piazza S. Biagio, di fronte alla basilica pulmino navetta gratuito da Finalpia (Piazza Oberdan, ore 15,40) e dalla stazione di Finale (ore 15.45).

Iniziativa gratuita, non occorre prenotare

FINALMARINA

Tutti i martedì ore 10,00 (in estate alle ore 21) ritrovo in Piazza Vittorio Emanuele

Iniziativa gratuita, non occorre prenotare

 

Escursioni guidate nel Finalese

Altre visite gratuite si terranno nel periodo delle vacanze natalizie, in estate, oppure in occasioni di eventi particolari (Festival della Ceramica…) a Celle Ligure, Albisola, Borghetto S.S.

SAVONA

Centro storico medievale, fortezza del Priamar, Cattedrale, Cappella Sistina, Oratori. A conclusione: degustazione di chinotti e amaretti e cerimonia della Campana in Piazza Mameli. TUTTI I VENERDI’ POMERIGGIO, esclusi i mesi estivi.

 

ESCURSIONI NATURALISTICHE NELLE AREE PROTETTE DEL FINALESE

 

Escursioni guidate nel Finalese

CAPO NOLI E L'ALTOPIANO DELLE MANIE

Tra Noli e Varigotti, borghi marinari di grande fascino, si erge il promontorio di Capo Noli con le sue spettacolari falesie calcaree ospitanti specie animali e vegetali rare e protette. Una traversata del Capo da Noli a Varigotti con la vista del limpido mare sottostante éun'emozione irrinunciabile per chi desideri percorrere l'estesa rete escursionistica del Finalese. Non lontano, sull'altopiano delle Manie, é possibile vedere la grotta dell'Arma delle Manie, uno dei molti siti archeologici del Finalese dove sono stati rinvenuti importanti reperti preistorici conservati nel Museo Archeologico del Finale a Finalborgo.

 

Escursioni guidate nel Finalese

FINALBORGO - PERTI - PIAN MARINO

Seguendo l'antica Via Beretta si incontrano luoghi ed edifici di grande interesse storico-artistico legati alla storia del Finalese e si attraversa un'importante area carsica con una lussirreggiante vegetazione mediterranea. Lungo l'itinerario é si puó osservare la Campanula isophylla, specie protetta endemica del Finalese, e con un po'di fortuna si può incontrare la magnifica lucertola ocellata.

 

Escursioni guidate nel Finalese

COLLE DEL MELOGNO - BRIC AGNELLINO

Una delle piú belle tappe dell'Alta Via dei Monti Liguri, che attraversa una delle foreste di faggio piú belle e meglio strutturate d'Europa. La zona, considerata l'estremo limite botanico tra le Alpi e gli Appennini, é ombrosa e fresca, adatta anche ad escursioni estive. Da non perdere una visita alla localitá Costa dei Balzi Rossi, presso la cima del Bric Agnellino (1335 m) che custodisce una flora tipicamente alpina a pochi chilometri dalla costa.

 

Escursioni guidate nel Finalese

MONTE CARMO

Massiccio calcareo alto 1389 m a pochi chilometri della costa, situato in posizione dominante rispetto al territorio corcostante e raggiungibile da diverse localitá, é una meta ideale per escursioni primaverili e autunnali. Il Monte Carmo rappresenta una sezione trasversale della Liguria con le tre sue fasce vegetazionali (mediterranea, montana e continentale) e presenta quindi un grado elevato di biodiversitá. Notevole la quantitá di specie animali e vegetali rare e protette.

 

PROGRAMMA DI INTRATTENIMENTO A FINALE LIGURE

L’Associazione Alberghi e Turismo di Finale Ligure e Varigotti, in collaborazione all’Associazione “I Garosci de Pia” organizza tutti gli anni, dall’Epifania a Pasqua, un programma di intrattenimento interamente gratuito:

TUTTI I LUNEDÍ POMERIGGIO, ORE 16,00, presso il Santuario di Finalpia:Concerto di musica classica.

TUTTI I MARTEDÍ POMERIGGIO, ORE 16,00, presso il Teatro Angelicum, via Asilo, Finalpia:La Grande Tombola con premi offerti dai commercianti di Finale.

TUTTI I MERCOLEDÍ MATTINA, ORE 10,00, Monastero benedettino, via Apiario, 59: Visita guidata al Monastero benedettino di Finalpia, all’Apiario e alla Distilleria La Baita.

A GIOVEDÍ ALTERNI, presso il Teatro Angelicum, via Asilo, Finalpia:Commedia in due atti a cura del laboratorio teatrale Borgio Verezzi.

 

Maggiori informazioni

Per ulteriori informazioni potete contattare LA NOSTRA LIGURIA:

http://digilander.libero.it/guideliguria/

Tel. 339.4402668

Mail: guide_liguria@libero.it

 

Logo Outdoor Liguria